Consulenza Internazionale per la Delocalizzazione
richiesta informazioni

Bulgaria - Bozza di modifiche alle leggi tributarie

11/03/2013

In ottobre il Governo bulgaro ha trasmesso al Parlamento un pacchetto di modifiche alle leggi tributarie la maggior parte delle quali entra in vigore il 1° gennaio 2013 se approvate dal Parlamento.

Per quanto riguarda l'imposta sul reddito delle persone giuridiche gli acconti d'imposta dovranno essere effettuati sulla base delle entrate previste per l'anno in corso anziché sulla base dei risultati dell'anno precedente e dovranno essere indicati nella dichiarazione dei redditi relativa all'anno precedente. Il limite dei ricavi netti per l'esenzione dagli acconti d'imposta è aumentato a 300.000 leva. Errori contabili dovranno essere corretti a seguito di un avviso dell'amministrazione fiscale e non tramite auto-accertamento.

In conformità agli obblighi assunti dalla Bulgaria nell'ambito della Convenzione sulla lotta alla corruzione di pubblici ufficiali stranieri nelle operazioni economiche internazionali ed alle raccomandazioni del 2009, le spese sostenute a tale titolo non saranno più deducibili dalla base imponibile.

I debitori di reddito di persone giuridiche non residenti soggette alla ritenuta alla fonte dovranno dichiarare su base trimestrale la ritenuta alla fonte dovuta, non quella soltanto pagata. L'aliquota applicata a determinati giochi d'azzardo a distanza sarà ridotta dal 15% al 7% sulle scommesse pervenute a condizione dell'approvazione da parte della Commissione europea.

Per quanto riguarda l'imposta sul reddito delle persone fisiche, gli interessi per i depositi in banche commerciali e filiali di banche straniere stabilite in Bulgaria non saranno più esenti da imposte.

Nuove regole sono state introdotte in materia di fatturazione al fine di recepire la Direttiva IVA. Il noleggio di automobili è rimosso dalla lista dei servizi che non hanno il diritto alla deduzione dell'IVA sostenuta monte mentre continua a rimanere la restrizione applicata all'acquisto ed all'importazione di automobili.

I contributi sociali dovranno essere versati entro il 25° giorno del mese successivo al mese durante il quale è stata svolta l'attività e non più nel momento del pagamento della retribuzione. I contributi sociali devono essere versati in un unico conto tramite un singolo ordine di pagamento. I pagamenti di contributi a fondi privati per la pensione complementare dovranno essere versati in un conto a parte.

Gli interessi di mora applicati al pagamento ritardato dei contributi sociali saranno determinati del tasso d'interesse base della Banca Nazionale Bulgaria in vigore nel periodo più il 10%.

<< Back
Perchè entrare nel Network International? Scopri i vantaggi
Compila il seguente modulo e ti forniremo tutte le indicazioni di cui hai bisogno.



Dati societari