Consulenza Internazionale per la Delocalizzazione
richiesta informazioni

Austria - Varie

14/04/2014

Obbligo della denuncia di determinati pagamenti. Le imprese e gli enti pubblici e privati dovranno denunciare pagamenti effettuati ad un destinatario all'estero per determinate attività se l'importo supera 100.000 euro all'anno. Secondo questa disposizione dovranno essere denunciate le retribuzioni pagate a soci-amministratori che detengono una quota di partecipazione rilevante nonché i compensi pagati per le attività di gestione patrimoniale e per le attività di liberi professionisti.

Dovranno essere denunciati altresì i compensi versati per la prestazione di intermediazione resa da contribuenti soggetti all'obbligo fiscale illimitato o quando si riferiscono all'estero e per la consulenza commerciale o tecnica prestata in Austria.

La denuncia dei pagamenti deve avvenire tramite l'inoltro della documentazione all'ufficio imposte competente per la riscossione dell'IVA in via telematica dopo la scadenza dell'anno civile ed entro la fine di febbraio dell'anno successivo. Il prestatore ha l'obbligo di fornire al committente tutte le informazioni necessarie per adempiere l'obbligo della denuncia.

Diritto delle società. La legge di modifica al diritto delle società del 2011 ha abolito la possibilità delle società non quotate in borsa di scegliere tra azioni al portatore ed azioni nominative al fine di aumentare la trasparenza delle società per azioni. 

Dal 1° gennaio 2014 le società non quotate in borsa in linea di massima devono avere soltanto azioni nominative. In questo modo è più facile per la società determinare l'identità degli azionisti nonché l'entità e la durata del possesso delle azioni.

Azioni al portatore potranno essere emesse soltanto se si tratta di società per azioni quotate in borsa ovvero di azioni che dovranno essere ammesse alla negoziazione sul mercato borsistico. Le società quotate in borsa possono emettere in generale azioni al portatore anche se non tutte le azioni sono ammesse alla negoziazione sul mercato borsistico.

Il periodo di transizione per la conversione delle azioni al portatore è scaduto il 31 dicembre. Di conseguenza a partire dal 1° gennaio 2014 la società deve tenere un libro delle azioni contenente tutte le informazioni necessarie per determinare il diritto di partecipazione all'assemblea generale.

<< Back
Perchè entrare nel Network International? Scopri i vantaggi
Compila il seguente modulo e ti forniremo tutte le indicazioni di cui hai bisogno.



Dati societari